Home Gli Speciali Le 10 bugie sul vino più grandi di tutti i tempi

Le 10 bugie sul vino più grandi di tutti i tempi

274
0
bugie sul vino

Il vino è una bevanda antichissima e salubre da sempre visto che anche i medici ne consigliano il consumo, essendo pur sempre una bevanda alcolica il massimo ragionevole è di due bicchieri al giorno e sempre durante i pasti. Non sempre tutto ciò che stato detto sul vino è vero, spesso falsi miti portano ad una scelta sbagliata, che va ad incidere sul sapore. Ecco perché oggi vi sveleremo le più grandi bugie sul vino di tutti i tempi.

Le grandi bugie sul vino:

  1. Vino bianco con pesce rosso con carne. Chi l’ha detto che il vino rosso va servito solo con la carne? Tra il cibi ed il vino deve crearsi un’armonia perfetta che ne esalti il gusto, un buon rosso leggero va benissimo con il pesce, come un corposo bianco può tranquillamente accompagnare un piatto di carne.
  2. L’annata. Non è vero che un vino invecchiato abbia un sapore speciale, magari anche pagandolo una cifra esagerata, molto dipende dal metodo di conservazione e particolarmente dai gusti personali.
  3. Vino rosso con i formaggi. Solitamente durante un pranzo verso la fine di un pasto si servono diverse varietà di formaggi, quasi sempre si sceglie un vino rosso per accompagnare, niente di più sbagliato meglio optare per un paglierino. Il sapore meno intenso e corposo si lega benissimo con la delicatezza di formaggi e ne migliorano i sapori.
  4. Bianchi freschi, rossi caldi. Per degustare degnamente un buon vino la temperatura è uno degli elementi essenziali, mai servire un bianco gelido o un rosso caldo, l’ideale è la temperatura ambiente, ovvero qualche grado inferiore a quella del locale dove si mangia.
  5. Il vino biologico è sempre più torbido. Anche questa bufala non trova alcun fondamento, il vino che solitamente si trova in commercio subisce più filtraggi, il fatto che il bio appaia un po’ torbido è solo legata ad una tecnica specifica di filtraggio molto grossolano.
  6. Solo i vini pregiati devono essere decantati. Questa tecnica consiste nel dare aerazione al vino prima di servirlo, naturalmente non riguarda solo i vini di pregio, ma anche quelli più comuni, semmai questo procedimento ed il tempo necessario, dipende dall’annata del vino, ed ha lo scopo di liberarlo da residui e sedimenti.
  7. Il vino rosè va bene solo d’estate. Niente di più falso leggero e versatile va bene per ogni pasto e in ogni stagione dell’anno.
  8. Il vino bianco si ricava solo da uve bianche. Molti pensano che sia vero, ma non lo è, il colore bianco lo si ottiene dalla macerazione delle bucce nel mosto.
  9. Bere vino rosso e bianco fa male. Non esisto riscontri scientifici a tal proposito, semmai bisogna stare attenti alle quantità ingurgitate.
  10. Solo spumante o prosecco con i dolci. Solitamente durante le feste con i dolci si servono spumanti dolci o un prosecco, ma vanno benissimo anche dei rossi sostenuti e dolci come il il classico Moscato di Sicilia o il Reciolo bianco del Veneto.

Ora che conoscete tutte le bugie sul vino, siamo sicuri che non sbaglierete mai più a sceglierlo!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome

14 − 11 =